…il grafico pubblicitario non é quel professionista che si immagina.
Non è un lavoratore che si diverte tutto il giorno sentendosi sempre gratificato, fortunato di fare un “bel lavoro”. È semplicemente un professionista che crede in ciò che fa ed è sostenuto da una passione "incrollabile", in un mercato sempre più difficile.
Il grafico in realtà assomiglia ad un giocoliere che cerca di mantenere in equilibrio vari elementi, tra cui preventivi di spesa, aspetti psicologici, estetici ma anche funzionali. Solo quando fonde perfettamente ogni elemento del problema e tutto funziona, solo allora potrà ritenersi soddisfatto del risultato ottenuto.

About us